Chi siamo

Il tuo dentista a Tradate

Cerchi un dentista a Tradate, ma non sai a chi rivolgerti?

Il Dott. Giuseppe Bascialla lavora con estrema serietà e professionalità

Il nostro studio dentistico si occupa della diagnosi e della cura delle patologie dentali e delle malattie di tutto l’apparato masticatorio, ovvero del cavo orale, dei denti, delle mascelle e dei relativi tessuti.

Tra i servizi che offriamo ci sono quelli legati alla prevenzione, promuovendo e favorendo una corretta igiene orale e alla riabilitazione e al ripristino delle funzionalità odontoiatriche. Di grande importanza è infatti un primo approccio corretto all’igiene orale: cattive abitudini quali il consumo eccessivo di alimenti zuccherini, il fumo, o malattie quali il diabete, unite ad una scarsa igiene e ad uso errato di spazzolino, ma anche la mancanza dell’uso di filo interdentale o collutorio, contribuiscono all’insorgenza di carie fino a patologie più gravi quali le infiammazioni gengivali o la parodontite.

Il nostro studio dentistico interviene sull’intero apparato stomatognatico, che nel dettaglio si compone di:

  • denti
  • gengive
  • ossa mascellari (superiore, inferiore o mandibola)
  • articolazioni temporo-mandibolari
  • tessuti neuro-muscolari

Alta tecnologia al tuo servizio. Lo studio è in possesso di:

SCANNER 3D R2000

Grazie alle elevate prestazioni tecnologiche, questo strumento effettua la scansione simultanea della mascella superiore/inferiore, in un singolo scatto è in grado di rilevare cavità orale e impronte.

Fresatrice dentale – DWX-51D

DWX-51D sfrutta un sistema di movimentazione degli assi di massima precisione, che permette allo studio dentistico di realizzare arcate complete e riabilitazioni.

Forno di sinterizzazione LHT 03/17 D

Forno ad alta temperatura,  fino a 1650 °C, ideale per la compattazione di ponti e corone in ossido di zirconio traslucido.

Radiografo

Macchinario di ultima generazione per ottenere una panoramica dentale (ortopantomografia) di precisione  di arcate dentarie e delle ossa mascellari e mandibolari.

La sedazione cosciente con N2O/O2

Il protossido d’azoto è un gas incolore e con un debole sapore dolciastro. È un effettivo agente analgesico/ansiolitico che causa a livello del sistema nervoso centrale (SNC) depressione ed euforia con effetti trascurabili sul sistema respiratorio e cardiocircolatorio. Il protossido d’azoto ha diversi meccanismi d’azione. L’effetto analgesico del protossido d’azoto si manifesta con il rilascio dei peptidi oppioidei endogeni con la conseguente attivazione dei recettori oppioidi e dei recettori discendenti dell’acido Gamma-amminobutirrico tipo A (GABA-A) e la sequenza metabolica noradrenergica che modifica il processo nocicettivo a livello spinale. L’effetto ansiolitico coinvolge l’attivazione dei recettori GABA attraverso i siti leganti delle benzodiazepine1. Il protossido d’azoto ha un rapido passaggio dagli alveoli polmonari nel sangue e rimane in semplice soluzione nel siero. È relativamente insolubile, passando velocemente verso tutti i tessuti compreso il sistema nervoso centrale. Il protossido d’azoto, nel sangue, è 34 volte più solubile dell’azoto. Viene eliminato velocemente e per il 98% tramite i polmoni. Quando viene eliminato dall’organismo, per motivi fisici, potrebbe provocare una desaturazione di O2; è quindi importane in tale situazione, per evitare l’inconveniente, somministrare ai pazienti ossigeno al 100% per un periodo di tempo di 3-5 minuti. Il protossido d’azoto causa una minore depressione nel flusso cardiaco mentre le resistenze periferiche aumentano lievemente; a causa di ciò la pressione arteriosa si mantiene invariata. Questo è un particolare vantaggio nel trattamento di pazienti con disordini a livello cerebrovascolari2. Il protossido d’azoto viene scambiato molto rapidamente, permettendo sia un rapido inizio della sedazione sia un rapido recupero delle condizioni normali dopo la stessa. Questo gas causa un minimo indebolimento dei riflessi protettivi, quali tosse e deglutizione, per cui il paziente, pur avendo in bocca liquidi, non corre alcun pericolo perché può usufruire di questi fondamentali riflessi. È ovvio che se il paziente perdesse conoscenza (evento possibile solo se si mantenessero percentuali di N2O del 70% per lungo tempo) questi riflessi potrebbero essere compromessi: pertanto occorre che questo non avvenga e fare in modo che il paziente si mantenga sempre cosciente durante la sedazione. Molti bambini sono entusiasti della somministrazione di protossido d’azoto/ossigeno. Parecchi di loro hanno riferito di aver sognato di essere stati su di una navicella spaziale e questo è dovuto all’effetto euforizzante di questo gas. Per alcuni pazienti, specie quelli affetti da ansia grave, la sensazione di perdita del controllo può essere un problema e i pazienti claustrofobici possono trovare la mascherina nasale imprigionante e avere la sensazione di non respirare bene3. La sedazione inalatoria con N2O/O2 si basa sull’utilizzo di una miscela inalatoria di protossido d’azoto e ossigeno somministrata in diverse percentuali.

Trattamenti

Curiamo il vostro sorriso con le tecniche più moderne ed i migliori materiali

Alta tecnologia, professionisti e materiali di qualità

CHIAMA AL +39 0331 814217 OPPURE